Care memorie – Marguerite Yourcenar

Incipit Care memorie

L’essere che io chiamo «io» venne al mondo un certo lunedì 8 giugno 1903, verso le otto del mattino, a Bruxelles; nasceva da un francese appartenente a una vecchia famiglia del dipartimento del Nord e da una belga i cui antenati avevano abitato a Liegi per qualche secolo e si erano poi stabiliti nell’Hainaut. La casa dove aveva luogo questo evento – ogni nascita è tale per il padre e la madre e per alcuni intimi – era situata al numero 193 dell’avenue Louise ed è scomparsa quindicina di anni fa, divorata da un condominio.

Incipit tratto da:
Titolo: Care memorie
Autrice: Marguerite Yourcenar
Traduzione: Graziella Cillario
Titolo originale: Souvenirs pieux
Casa editrice: Einaudi

Bibliografia Marguerite Yourcenar

Copertine di Care memorie di Marguerite Yourcenar

Incipit Souvenirs pieux

“L’être que j’appelle moi vint au monde un certain lundi 8 juin 1903, vers les 8 heures du matin, à Bruxelles, et naissait d’un Français appartenant à une vieille famille du nord, et d’une Belge dont les ascendants avaient été durant quelques siècles établis à Liège, puis s’étaient fixés dans le Hainaut. La maison où se passait cet événement, puisque toute naissance en est un pour le père et la mère et quelques personnes qui leur tiennent de près, se trouvait située au numéro 193 de l’avenue Louise, et a disparu il y a une quinzaine d’années, dévorée par un building.

Incipit tratto da:
Titre: Souvenirs pieux
Auteur: Marguerite Yourcenar
Editeur: Gallimard
Langue: Français
Quarta di copertina / Trama

A vent’anni, Marguerite Yourcenar aveva tratteggiato un immenso romanzo storico che conteneva, trasformate dalla fantasia, tutte le generazioni, della sua famiglia, ma solo negli anni ’70 questo progetto prese forma. Care memorie inizia dal racconto della sua nascita per dilatarsi, indietro nel tempo, fino al XIV secol, tessendo la storia di un gruppo di famiglie che copre, come una rete, tutto un territorio: le Fiandre. Si ha così una evocazione del mondo fiammingo, attraverso la memoria di oggetti, « di bauli che si trovano i solaio», e di documenti, lettere, biglietti… «Il poco che so della famiglia di mia madre» unito «il gioco degli specchi del tempo» portano Marguerite Yourcenar a restituire al lettore volta a volta spazi e situazioni diverse e coinvolgenti. Tra tutti il ritratto della madre, colto nella sua vita di giovane sposa, all’interno di una coppia inizio secolo, e poi nell’infanzia, nella giovinezza in una Europa altoborghese. Dietro questa ricostruzione, che è al contempo creazone e romanzo, vi è il tema della felicità, che mette in gioco il senso stesso del mondo, visto dall’autrice con l’immagine a lei cara del libirinto.
(Ed. Einaudi)

Indice cronologico opere Marguerite Yourcenar

Moneta del sogno – Marguerite Yourcenar

Paolo Farina era un provinciale ancora giovane

Incipit Moneta del sogno

Paolo Farina era un provinciale ancora giovane, sufficientemente ricco, tanto onesto quanto ci si può aspettare da un uomo in familiarità con la Legge, abbastanza amato nella sua piccola borgata toscana perché la sua disgrazia non inducesse a disprezzarlo. L’avevano compianto quando sua moglie se n’era scappata in Libia per seguire un amante con il quale sperava di essere felice. Non lo era stata i sei mesi passati a accudire la casa di Paolo Farina ricevendo gli agri consigli d’una suocera, ma Paolo, ciecamente felice di possedere quella giovane donna, e separato da lei da questo ottuso benessere, non aveva avuto il minimo sospetto che la moglie potesse soffrire. Quando lei se ne andò, dopo una scenata che lo aveva umiliato davanti alle due serve, lui si meravigliò di non aver saputo farsi amare.

Incipit tratto da:
Titolo: Moneta del sogno
Autrice: Marguerite Yourcenar
Traduzione: Oreste del Buono
Titolo originale: Denier du rêve
Casa editrice: Bompiani

Bibliografia Marguerite Yourcenar

Copertine di Moneta del sogno di Marguerite Yourcenar

Incipit Denier du rêve

Paolo Farina était un provincial encore jeune, suffisamment riche, aussi honnête qu’on peut l’attendre d’un homme vivant dans l’intimité de la Loi, assez aimé dans sa petite bourgade toscane pour que son malheur même ne le fît pas mépriser. On l’avait plaint lorsque sa femme s’était enfuie pour suivre en Libye un amant près duquel elle espérait être heureuse. Elle ne l’avait guère été pendant six mois passés à tenir le ménage de Paolo Farina en recevant les aigres conseils d’une belle-mère, mais Paolo, aveuglément heureux de posséder cette jeune femme, et séparé d’elle par cet épais bonheur, ne s’était pas douté qu’elle souffrait. Quand elle partit, après une scène qui le laissa humilié devant les deux servantes, il s’étonna de n’avoir pas su s’en faire aimer.

Incipit tratto da:
Titre: Denier du rêve
Auteur: Marguerite Yourcenar
Editeur: Gallimar
Langue: Français
Quarta di copertina / Trama

Scritto nel 1933 e rielaborato interamente nel 1959, Moneta del sogno ha al centro la narrazione semirealistica, semisimbolica, di un attentato antifascista nell’anno XI della dittatura. Iniziato durante una visita in Italia e ambientato a Roma, questo romanzo si distinse tra tutte le opere letterarie dell’epoca per la precisa presa di posizione contro l’immagine che la propaganda ufficiale dava dell’Italia e per l’intuizione dei fatti gravi e irrimediabile che stavano per precipitare sull’Europa.
“Moneta del sogno”, scrive la Youcenar, “fu uno dei primi romanzi francesi (il primo forse) a guardare in faccia la la vuota realtà nascosta dietro l’ampollosa facciata del fascismo, nello stesso momento in cui tanti scrittori in visita nella penisola si appagano ancora d’incantarsi una volta di più al tradizionale pittoresco italiano o si felicitavano di vedere i treni partire in orario (almeno in teoria) senza pensare di domandarsi verso quale stazione finale procedevano.” Nella ricca produzione di Marguerite Yourcenar , Moneta del sogno è un opera giovanile (cronologicamente si colloca tra Alexis e Fuochi) che l’autrice ha ripercorso con passione, che ha riscritto con intensa convinzione, trascinata dal sentimento che l’avventura umana si rivela sempre più tragica di quanto abbiamo supposto ma anche più ricca, più complessa, a volte stranamente più semplice.
(Ed.Tascabili Bompiani)

Indice cronologico opere Marguerite Yourcenar

Marguerite Yourcenar – Opere – Bibliografia

Marguerite Yourcenar
nasce Marguerite Cleenewerck de Crayencour nel 1903 a Bruxelles (Belgio) e muore nel 1987 a Bar Harbor (Maine – U.S.A.)

Bibliografia di Marguerite Yourcenar
Opere di Marguerite Yourcenar pubblicate in Italia:
  • Alexis o il trattato della lotta vana
    Data di pubblicazione: 1929 (In Italia 1962)
  • Moneta del sogno
    Data di pubblicazione: 1934 [ed. definitiva 1958] (In Italia 1984)
    Titolo originale: Denier du rêve
  • Fuochi
    Data di pubblicazione: 1936 (In Italia 1984)
    Titolo originale:Feux
  • Novelle orientali
    Data di pubblicazione: 1938 (In Italia 1983)
    Titolo originale: Nouvelles orientales
  • Il colpo di grazia
    Data di pubblicazione: 1939 (In Italia 1962)
    Titolo originale: Le Coup de grâce
  • Memorie di Adriano
    (Le memorie di Adriano, imperatore)
    Data di pubblicazione: 1951 (In Italia 1953)
    Titolo originale: Mémoires d’Hadrien
  • I doni di Alcippe: poesie
    Data di pubblicazione: 1956 (In Italia 1987)
    Titolo originale: Les Charités d’Alcippe
  • Con beneficio d’inventario
    Data di pubblicazione: 1962 (In Italia 1985)
    Titolo originale: Sous bénéfice d’inventaire
  • L’Opera al nero
    Data di pubblicazione: 1968 (In Italia 1969)
    Titolo originale: L’Ouvre au noir
  • Tutto il teatro
    Data di pubblicazione: 1971 (In Italia 1988)
    Titolo originale: Théâtre I e II
  • Care memorie
    (Il labirinto del mondo I)
    Data di pubblicazione: 1973 (In Italia 1981)
    Titolo originale: Souvenirs pieux (Le Labyrinthe du monde I)
  • Archivi del Nord
    (Il labirinto del mondo II)
    Data di pubblicazione: 1977 (In Italia 1982)
    Titolo originale: Archives du Nord (Le Labyrinthe du monde II)
  • Mishima o la visione del vuoto
    Data di pubblicazione: 1981 (In Italia 1982)
    Titolo originale: Mishima ou la Vision du vide
  • Come l’acqua che scorre: tre racconti
    Data di pubblicazione: 1982 (In Italia 1983)
    Titolo originale: Comme l’eau qui coule
  • Il tempo grande scultore
    Data di pubblicazione: 1983 (In Italia 1985)
    Titolo originale: Le temps, ce grand sculpteur
  • Quoi? L’éternité
    (Il labirinto del mondo III)
    Data di pubblicazione: 1988 (In Italia 1989)
    Titolo originale: Quoi? L’éternité (Le Labyrinthe du monde III)
  • Pellegrina e straniera
    Data di pubblicazione: 1989 (In Italia 1990)
    Titolo originale: En pèlerin et en étranger
  • Raccolte di: Romanzi , Racconti, Opere; Saggi e Memorie; Antologie
Copertine delle prime edizioni delle opere di Marguerite Yourcenar

Aggiornato Febbraio 2020