Nel più bel sogno – Marco Vichi

Incipit

Nel più bel sogno

Incipit Nel più bel sogno

Il silenzio della campagna, la solitudine, la grande casa in penombra con le piccole finestre contadine che facevano passare poca luce… Tutto questo non impedì a Bordelli di sentire sotto la pelle il fremito della primavera. Gli capitava tutti gli anni, all’improvviso, e ogni volta era una sorpresa. Non succedeva mai nello stesso periodo. A volte gli era capitato addirittura alla fine di febbraio, altre volte i primi di maggio. Non c’era nessuna regola, come succedeva per le cose più belle.
Quella mattina all’alba aveva sentito la primavera mentre riempiva la caffettiera, e aveva sorriso come se avesse ritrovato un vecchio amico. Era un brivido leggerissimo, investiva il corpo ma anche l’anima e la mente. Senza alcun motivo suscitava la irrazionale sensazione che la vita riservasse mitiche avventure, e regalava un senso di leggerezza che dava sollievo allo spirito. Bene, adesso era pronto ad affrontare altri giorni, altre settimane, altri lunghi anni.

Incipit tratto da:
Titolo: Nel più bel sogno. Una nuova avventura del commissario Bordelli Autore: Marco Vichi
Casa editrice: Guanda

Bibliografia Marco Vichi

Copertina di Nel più bel sognodi Marco Vichi

Quarta di copertina / Trama

È la fine di aprile del 1968. Firenze, come il resto dell’Italia, è scossa dalle manifestazioni studentesche. I figli sono contro i padri, senza mediazioni né compromessi, ed è difficile capire dove stiano ragioni e torti, dove sia il male. Università occupate, scontri con le forze dell’ordine, battaglie tra studenti di destra e di sinistra, slogan impregnati di ideali: un vortice di sogni cozza contro una società ormai sorpassata che aveva creduto di durare in eterno.
Nonostante un certo disorientamento per il mondo che sta cambiando, Bordelli vive una sua primavera interiore. Il peso del passato sembra finalmente attenuarsi, e lui sente di poter affrontare le cose con più leggerezza. Anche la sua vita amorosa sta forse andando incontro a un mutamento inatteso…
Ma una giornata drammatica, una giornata di morte, costringe il commissario a confrontarsi con non pochi misteri. E quando tutto pare avviarsi verso la soluzione, in un paese vicino a Firenze un altro omicidio terribile getta il commissario nello sconforto. Non sa davvero se questa volta riuscirà a scoprire lo spietato assassino, che forse si cela dietro un macabro messaggio.
(Ed. Guanda)

Indice cronologico opere Marco Vichi