Informativa


Ti prendo e ti porto via – Niccolò Ammaniti

Incipit Ti Prendo E Ti Porto Via

È finita.
Vacanze. Vacanze. Vacanze.
Per tre mesi. Come dire sempre.
La spiaggia. I bagni. Le gite in bicicletta con Gloria. E i fiumiciattoli di acqua calda e salmastra, tra le canne, immerso fino alle ginocchia, alla ricerca di avannotti, girini, tritoni e larve d’insetti.
Pietro Moroni appoggia la bici contro il muro e si guarda in giro.
Ha dodici anni compiuti, ma sembra più piccolo della sua età.

Incipit tratto da:

    • Titolo: Ti prendo e ti porto via
    • Autore: Nicolò Ammaniti
    • Casa editrice: Mondadori

Bibliografia di Niccolò Ammaniti

Ti prendo e ti porto via di Niccolò Ammaniti

Risvolto di copertina / Trama
Il mare c’è ma non si vede a Ischiano Scalo, un paesino di quattro case accanto a una laguna piena di zanzare. È lo scenario nel quale si svolgono due tormentate storie d’amore. Quella di Pietro e Gloria, due ragazzini, lei figlia di un direttore di banca, lui di un pastore psicopatico; lei bella, sicura e un po’ arrogante, lui timido, irresoluto, sognatore. Eppure un sentimento strano che assomiglia curiosamente all’amore li attrae… Dopo anni di assenza, torna a Ischiano anche Graziano Biglia, logoro playboy. Qui conosce la professoressa Flora Palmieri, una donna sola e misteriosa che in paese tutti tengono a distanza. Dovrebbero appartenere a due universi lontani, ma in fondo è proprio tra i poli opposti che scoccano scintille così…
Burattinaio narratore, manipolatore di destini, Ammaniti crea e dissolve coincidenze, pronto a catturare di volta in volta gli aspetti più comici o inquietanti della realtà. Ti prendo e ti porto via è un’epopea tenera e crudele di scoperta del mondo e di quella lunga ferita che è la giovinezza.
(Ed. Piccola Biblioteca Mondadori)

Bibliografia di Niccolò Ammaniti

Lascia un commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image